La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

venerdì, maggio 2

«A rischio l'assistenza per i pazienti di Careggi»

Il Giornale della Toscana del 01/05/2008 p. 9
Celesti (Pdl) annuncia un'interrogazione a Rossi Il direttore Majno: «Riapriamo il dialogo»l'effetto congiunto dei tagli agli straordinari imposti dalla regione e la mancata assunzione di nuovi infermieri, tecnici di radiologia e di laboratorio avranno una pesante ricaduta sull'assistenza dei cittadini. Non si possono tollerare tagli in ragione di pseudo equilibri finanziari senza mai pensare ad una seria programmazione delle piante organiche nei diversi presidi ospedalieri toscani ed in particolare in quello di Careggi che rischia il collasso nei prossimi mesi estivi». È il commento di Annamaria Celesti, vicepresidente della commissione sanità e consigliere regionale di Fi/Pdl, alle richieste sindacali del personale infermieristico di Careggi che si accompagna all'annuncio di una interrogazione urgente all'assessore Rossi. «Oltre a Careggi, anche nei presidi ospedalieri di Pistoia, Lucca, Pisa e Siena, si sono susseguiti nei mesi scorsi - prosegue Celesti - segnali di allarme da parte delle sigle sindacali e anche degli stessi cittadini per la mancanza di assistenza che finiva per incidere sulla qualità degli interventi e sugli stessi tempi di assistenza. Una situazione sull'orlo del collasso. Non tenerne conto significa pensare solo all'economicità della sanità senza preoccuparsi della qualità dei servizi necessari a rispondere ai bisogni di salute dei pazienti». Anche il direttore generale dell'azienda Careggi, Edaordo Majno, ha scritto una nota riguardo alla delicata situazione: «Ciò che si sta cercando di ottenere con le azioni in corso è il superamento di quello che non risponde più alle esigenze organizzative ed economiche di gestione dell'azienda, all'interno di un itinerario che in nessun caso può essere inteso come iniziativa unilaterale. Pertanto lunedì 5 e mercoledì 7 maggio prossimi sono in programma incontri tecnici dedicati con i capo dipartimenti ed i loro staff per produrre il materiale necessario ad un sereno confronto sindacale».

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.