La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

lunedì, febbraio 4



Crisi politica: slitta la nascita dell'Ordine delle professioni infermieristiche?
La crisi politica e l’ipotesi di nuove elezioni rischiano di ritardare ancora una volta l'approvazione della legge sugli Ordini professionali. Il prossimo 4 marzo, infatti, scade la delega concessa al Governo prevista dalla legge 43/2006 per l'istituzione dei nuovi Ordini e Albi delle professioni sanitarie.Il testo firmato dal ministro della Salute, che recepisce molte delle istanze presentate dalle professioni nelle scorse settimane, richiama i profili approvati tra il 1994 e il 1998, la legge 42/1999 e la 251/2000.L'articolato prevede la costituzione di tre Ordini. Nel primo confluiranno gli Albi degli infermieri e degli infermieri pediatrici. La Federazione degli Ordini delle professioni infermieristiche comprenderà oltre 380mila iscritti.. Nel secondo, alle ostetriche (che hanno già l'Albo) si affiancheranno le professioni di fisioterapista, logopedista, podologo, ortottista e assistente di oftalmologia, terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, tecnico della riabilitazione psichiatrica, terapista occupazionale ed educatore professionale. La Federazione degli Ordini delle ostetriche e delle professioni sanitarie della riabilitazione avrà 9 Albi e circa 98mila iscritti. Nel terzo, la Federazione delle professioni tecnico-sanitarie e della prevenzione, con 11 Albi e circa 106mila iscritti, confluiranno i tecnici di radiologia medica, i tecnici di laboratorio medico, i tecnici audioprotesisti, i tecnici audiometristi, i tecnici ortopedici, i dietisti, i tecnici di neurofisiopatologia, i tecnici di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione vascolare, gli igenisti dentali, i tecnici della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro e gli assistenti sanitari.I nuovi Ordini dovranno essere provinciali, ma se il numero di iscritti sarà al di sotto delle 900 unità potranno essere interprovinciali, regionali o interregionali. Per ciascuna professione è prevista una Commissione d'Albo e nel Consiglio direttivo dovrà essere presente un rappresentante di ciascun Albo. Ogni Albo avrà anche una propria Commissione disciplinare, che vigilerà sul rispetto del Codice deontologico approvato dalle Federazioni nazionali. Lo schema di decreto legislativo, richiamando per ogni professione il relativo decreto istitutivo del profilo professionale, ribadisce che l'iscrizione all'Albo è condizione essenziale per l'esercizio dell'attività professionale

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.