La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

domenica, giugno 22

FINANZIARIA TRIENNALE 2009-2011

ECCO LE NOVITA' DELLA FINANZIARIA
TRIENNALE 2009-2011

Roma, (Adnkronos Salute) - La manovra Finanziaria triennale (2009-2011), approvata ieri nel Consiglio dei ministri lampo, contiene alcune novità anche in campo sanitario. Le linee di indirizzo per i prossimi anni si muovono in due direzioni: da un lato avviando la semplificazione del rapporto cittadino-strutture sanitarie, per liberare la salute dalla burocrazia 'di carta'; dall'altro riorganizzando enti e organismi vigilati dal ministero del Welfare, per favorire una maggiore efficacia della loro azione e una riduzione dei costi per il loro funzionamento. Questi i capitoli 'toccati' dalla manovra: SEMPLIFICAZIONI - Secondo questo schema, per raggiungere il primo obiettivo sono previste numerose semplificazioni. In materia di certificazioni sanitarie, per modificare procedure divenute ormai obsolete ed eliminare certificazioni superate dalla evoluzione tecnico-scientifica, ma anche per le procedure autorizzative sanitarie. Ad esempio l'abolizione di autorizzazioni sanitarie per le imprese alimentari. Ulteriori semplificazioni di certificazioni dovranno essere individuate attraverso apposite intese sancite in sededi Conferenza unificata Stato-Regioni e autonomie locali. RIORGANIZZAZIONE DEGLI ENTI - Per ottenere la riorganizzazione di enti e organismi, invece, la manovra Finanziaria ha attribuito una delega al Governo. Tra le strutture comprese in questa misura c'è l'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Assr), l'Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (Ispesl), gli Istituti zooprofilattici sperimentali (Izs), la Croce rossa italiana (Cri), la Lega italiana per la lotta ai tumori (Lilt). L'idea dell'Esecutivo è quella di semplificare l'organizzazione amministrativa degli enti e ottimizzare e razionalizzare i costi di gestione. IMMIGRATI - Della manovra sanitaria fa parte anche una specificadisposizione, finalizzata a ridurre il costo delle prestazioni sanitarie a favore dei cittadini neocomunitari, che attualmente in base alla vigente normativa (Testo Unico sull'immigrazione) usufruiscono di prestazioni più favorevoli rispetto a quelle utilizzabili nel Paese di provenienza. Prestazioni peraltro riservate a cittadini extracomunitari, con conseguente, pesante incidenza sui costi del Ssn. TICKET - Infine, la Finanziaria triennale non contiene alcuna ipotesi di nuovi ticket, o aggiuntivi. Ma il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Vasco Errani, ha spiegato che per scongiurare i ticket il Governo "deve garantire la copertura finanziaria di 834 milioni di euro", necessaria a coprire lamancata introduzione di quelli da 10 euro su alcune prestazioni.

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.