La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

venerdì, giugno 20

Carta dei diritti dei pazienti europei



Ecco la “Carta dei diritti dei pazienti europei”
Un’idea realizzata assieme a Cittadinanzattiva



Sono14 e illustrano i diritti inalienabili del paziente che ogni Paese della Ue dovrebbe garantire.
Ecco, nel dettaglio, la Carta europea dei diritti del malato.


Il diritto a misure preventive. Ogni persona ha il diritto ad interventi adeguati per prevenire le malattie.
Diritto di accesso. Tutti, senza discriminazione di disponibilità economiche, luogo di residenza, tipo di malattia o tempo di accesso ai trattamenti hanno il diritto ad accedere ai servizi sanitari di cui necessitano.
Diritto all’informazione. Ogni persona ha il diritto ad accedere a tutti i tipi di informazioni relative al suo stato di salute, ai servizi sanitari e a tutto ciò che la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica rendono disponibili.
Diritto al consenso. Ogni persona ha il diritto ad accedere a tutte le informazioni capaci renderlo partecipe delle decisioni che riguardano la sua condizione.
Diritto alla libera scelta. Ogni persona ha il diritto di scegliere liberamente tra le diverse procedure di trattamento personale.
Diritto alla privacy e alla confidenzialità. Ogni persona ha il diritto alla privacy e alla confidenzialità sui propri dati personali, così come alla protezione della sua privacy durante l’attuazione di esami diagnostici, visite specialistiche e trattamenti medici e chirurgici.
Diritto al rispetto dei tempi dei pazienti. Ogni persona ha il diritto di ricevere il trattamento di cui necessita entro un periodo di tempo rapido e prestabilito.
Diritto all’osservanza di standard di qualità. Ogni persona ha il diritto ad accedere a servizi sanitari di alta qualità in base a precisi standard.
Diritto alla sicurezza. Ogni persona ha il diritto di non subire danni provocato da cattivo funzionamento dei servizi sanitari, da negligenza colposa ed errori dei medici e di accedere a servizi e trattamenti che garantiscano alti standard di sicurezza.
Diritto all’innovazione. Ogni persona ha il diritto di accedere a procedure innovative, secondo gli standard internazionali.
Diritto ad evitare sofferenze e dolore non necessari. Ogni persona ha il diritto ad evitare dolori inutili.
Diritto ad un trattamento personalizzato. Ogni persona ha il diritto a programmi diagnostici o terapeutici adattati il più possibile a lei.
Diritto alla denuncia. Ogni persona ha il diritto di avanzare denuncia qualora abbia subito un danno e di riceverne risposta.
Diritto al risarcimento. Ogni persona ha il diritto di ricevere, in breve, un equo risarcimento qualora abbia sofferto un danno fisico, morale e psicologico causato da un trattamento sanitario.

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.