La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

lunedì, marzo 10

Image Hosted by ImageShack.us



Sicurezza sul lavoro, serve cambio culturale

Il Ministro Livia Turco interviene all'indomani della tragedia di Molfetta. "Le leggi per la sicurezza sul lavoro sono necessarie ma non bastano: occorre una profonda svolta culturale, affinché la prevenzione del rischio e la promozione della sicurezza diventino un abito mentale, perché siano la normalità". L'intervento è avvenuto durante la presentazione del network Acli-Anmil "Lavoro&Sicurezza" e l'avvio del telefono verde 800.60.90.80 gestito dalle associazioni. "La sicurezza dei lavoratori è oggi vissuta troppo spesso come un costo, e le leggi come qualcosa da eludere. Bisogna cambiare approccio culturale, la necessità irrinunciabile della sicurezza deve diventare un'abitudine", ha aggiunto il Ministro che ha ribadito come anche la legge migliore, se non applicata pienamente, resta inefficace. Il Ministro ha anche annunciato che dovrebbe chiudersi entro la fine di questa settimana l'iter di approvazione dei decreti delegati previsti dalla legge 123, in parte è già in vigore,sulla sicurezza nei luoghi di lavoro: "Sarà convocato rapidamente il Consiglio dei ministri. I ministeri della Salute e del Lavoro hanno lavorato con grande intensità, per poter dare una legge che ci porterà ad essere tra i primi in questo settore. L'abbiamo fatto costruendo un dialogo con le parti sociali, con il Parlamento e in tempi rapidi". La delega che dovrà essere votata in Consiglio dei ministri riguarderà, tra le altre cose, la revisione della normativa degli appalti, delle sanzioni penali e amministrative, le interdizioni e le politiche di sostegno alla tutela del lavoro. Il Ministro ha quindi espresso apprezzamento per l'iniziativa di ACLI e ANMIL di istituire un network e in particolare il numero verde 800 60 90 80. Il numero gratuito fornirà informazioni e consulenze, assistenza e tutela, in risposta ai quesiti che verranno formulati. Il vero punto di forza del servizio consisterà nel fornire la risposta al quesito o la presa in carico di quest'ultimo dal primo contatto telefonico entro le 24 ore.

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.