La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

sabato, aprile 5

Image Hosted by ImageShack.usIncentivi contro la carenza di Infermieri


L’Ipasvi di Trieste chiede incentivi concreti per aumentare sensibilmente il numero di iscritti ai corsi triennali di laurea per infermieri.
L’obiettivo è dare una risposta all'ormai cronica carenza di personale nelle strutture sanitarie locali. “Si tratta di una situazione che si ripete ormai da anni - spiega il presidente del Collegio, Flavio Paoletti - e ogni anno si sopperisce con soluzioni palliative, estemporanee. A fronte dei 2.100 iscritti al nostro Ordine professionale, sono effettivamente operative circa 1.600 unità. Ma purtroppo - continua Paoletti - il turnover parla a nostro sfavore, in quanto ogni anno, tra dimissioni o pensionamenti, vi sono 100 infermieri in meno”.
A fronte di una situazione del genere, l'Università triestina sforna appena 40 infermieri l'anno.

Da qui la proposta dell'Ipasvi che a giorni verrà sottoposta nel dettaglio a tutte le forze politiche in lizza per le elezioni regionali. La proposta si sviluppa lungo tre direttrici. “In primo luogo - prosegue Paoletti - la chiarezza del ruolo degli infermieri professionali nell'ambito delle strutture sanitarie, dove spesso l'utilizzo, ma anche la considerazione, di tali risorse umane e professionali sono inadeguati. In questo senso è anche la dirigenza sanitaria a doversi fare parte attiva”.
Inoltre, secondo l'Ipasvi, “occorre rivedere lo stipendio-base”. In terzo luogo, secondo il presidente del Collegio “è necessario rivedere i piani formativi di studio”.


Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.