La richiesta di prestazioni assistenziali di qualità e personalizzate è sempre più in aumento; si accresce pertanto anche il livello di competenza e responsabilità dell'infermiere nei confronti della persona assistita; i tempi esigono professionisti preparati, capaci di confrontarsi in équipe multidisciplinari e che sappiano dare garanzie sulle proprie azioni, in quanto consapevoli delle conseguenze che possono derivare dalle loro decisioni e dal modo di condurre gli interventi

Loading...

giovedì, giugno 18



Andiamo tutti a votare


Ho un sunto del testo informativo per il referendum del 21-22 giugno, vorrei unire le persone (migliaia) che sostengono Informazione Libera per una distribuzione nel proprio quartiere del volantino che informerebbe la gente sulle modalità di voto, visto che fino ad oggi ho sentito tante di quelle castronerie e notizie false!!

Se ciascuno stampasse 20 o 30 volantini e li distribuisse nel proprio paese sarebbe già un grossissimo passo avanti, vorrebbe dire dar veramente voce all'informazione libera e prendere in mano le redini del nostro destino, perché internet è un grande palco, ma sbattersi nella vita reale farebbe prendere più coscienza di sè alle persone, siccome non ho un seguito come il vostro chiedo aiuto ed una risposta, grazie mille Giovanni.


VOTA CON COSCIENZA

1 - scheda di colore VIOLA (premio di maggioranza alla lista più votata alla Camera dei Deputati)


Votando SI si approva la modifica alla legge elettorale attuale nella parte in cui assegna il premio di maggioranza alla Camera dei Deputati, che verrebbe assegnato alla lista con più voti e non più, come ora, alla coalizione di partiti con più voti.

Votando NO si lascia invariata la legge attuale.


2 - scheda di colore BEIGE (premio di maggioranza alla lista più votata al Senato della Repubblica)
Votando SI si approva la modifica alla legge elettorale attuale nella parte in cui assegna il premio di maggioranza al Senato della Repubblica, che verrebbe assegnato alla lista con più voti e non più, come ora, alla coalizione di partiti con più voti.

Votando NO si lascia invariata la legge attuale.


3- scheda di colore VERDE (abolizione delle candidature multiple)
Votando SI si vieta a qualsiasi candidato di essere presente su più circoscrizioni e si obbliga ognuno a scegliere in quale collegio/sezione elettorale candidarsi.

Votando NO si lascia invariata la legge attuale.


Referendum, istruzioni per l’uso


Guida per studenti (e non) alla consultazione referendaria di domenica 21 Giugno a cura del prof. Eugenio Donadoni

SI o NO: questo è il problema

Il referendum consiste in una domanda con la quale si chiede all'elettore se è favorevole o contrario all'abrogazione della legge tal dei tali. Alla domanda si deve rispondere con un Sì o con un No. Non è fuori luogo sottolineare il significato delle due risposte. Risponde Sì non chi è favorevole al mantenimento della legge, ma chi ne vuole l'abrogazione. Risponde No, non chi è contrario alla legge, bensì chi è contrario alla sua abrogazione.


In pratica come si vota?


Sulla scheda c'è una domanda. In fondo alla scheda ci sono un SI e un NO.

Si vota tracciando un contrassegno o sul SI o sul NO.


Il numero dei votanti influisce sull'esito del referendum?


Influisce in modo decisivo. Nel caso che non si rechi a votare la metà più uno degli aventi diritto al voto, anche se prevalessero i SI, il referendum non verrà ritenuto valido. Questo caso si è verificato recentemente per tutti i referendum del 1997 e per quello del 1999.


Quando si intende approvato un referendum?


Si intende approvato quando, previa la partecipazione al voto della maggioranza degli elettori, i SI prevalgono sui NO. Anche per un voto solo.


Come influiscono sull'esito del referendum le schede bianche o nulle?


Contribuiscono solo a rendere valido il referendum, in quanto si tratta di elettori che si sono recati a votare. Poi vengono messe da parte e la partita si gioca solo fra quelli che hanno votato SI e quelli che hanno votato NO.


Scegli le schede, è un tuo diritto


É verosimile che l'elettore che si presenterà al seggio si vedrà offrire dal presidente del seggio tutte e TRE le schede referendarie. Tuttavia è bene che si sappia che è facoltà dell'elettore di accettare solo una o più delle schede e di rifiutare le altre. Naturalmente chi rifiuta una scheda intende in tal modo far mancare a quel referendum la maggioranza dei votanti con il fine di farlo annullare.


NON TOCCARE LA SCHEDA


(se si tocca la scheda viene contata come nulla e quindi rientra nel meccanismo del premio di maggioranza);


ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA


(dopo vidimata), dicendo: “rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato!”;pretendere che venga VERBALIZZATO IL RIFIUTO della scheda; esercitare, se si vuole, il proprio diritto di aggiungere, in calce al verbale, un commento che giustifichi il rifiuto (ad esempio, ma ognuno decida il suo motivo: ‘le province vanno abolite’ – oppure: ‘nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta’) (d.p.r. 30 marzo 1957, n. 361 - art. 104) così facendo non voterete, ed eviterete che il voto, nullo o bianco, sia conteggiato come quota premio per il partito con più voti.


Buon voto!

Nessun commento:

- Traduttore - in tutte le lingue del mondo

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione


Discutiamo... per crescere professionalmente

Lascia un messaggio e risponderò a tutti.